PIZZO PAOLA

Contacts
E-mail
68f31ee0250d2004e4c42ed4981d3403
bring this page
with you
Structure Department of Biomedical Sciences
Telephone 0498276067
Qualification Professore associato confermato
Scientific sector MED/04 - GENERAL PATHOLOGY
University telephone book  Show
 

Curriculum Vitae
Nome: Paola
Cognome: Pizzo
Stato civile: Coniugata, 2 figli
Posizione Accademica: Professore Associato

1988: Laurea in Scienze Biologiche con il massimo dei voti e la lode presso l'Università di Padova.

1990: Abilitazione all’esercizio della professione di biologo presso l’Università di Padova.

1989-1993: Dottorato di Ricerca in "Patologia Sperimentale", V ciclo, presso l'Università di Padova, Istituto di Patologia Generale (ora Dipartimento di Scienze Biomediche), nei laboratori dei Prof. Francesco Di Virgilio e Giovanni Salviati.

1993-2001: Collaboratore Tecnico (VII qualifica) presso il Dipartimento di Scienze Biomediche Sperimentali (ora Dipartimento di Scienze Biomediche) dell'Università di Padova, nel laboratorio del Prof. Tullio Pozzan.

2001-Settembre 2014: Ricercatore Universitario Confermato, SSD MED/04, Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università di Padova, presso il Dipartimento di Scienze Biomediche.

Ottobre 2014: Professore Associato, SSD MED/04, Scuola di Medicina, Università di Padova, presso il Dipartimento di Scienze Biomediche.

Esperienza internazionale:
1992-1993: Soggiorno di studio all’estero nel laboratorio di Biologia Cellulare del Prof. David Yaffe, presso the Weizmann Institute of Science, Rehovot, Israele.
Luglio-Agosto 2012: Soggiorno di studio nel laboratorio del Dr. Philip Washbourne, presso the Institute of Neuroscience, University of Oregon, USA.
Luglio-Agosto 2013: Soggiorno di studio nel laboratorio del Prof. Steven Leach presso the McKusick-Nathans Institute of Genetic Medicine, Johns Hopkins University Baltimore, USA.

Borse di Studio:
1992: Borsa di studio trimestrale (short term), conferita da «European Molecular Biological Organization» (EMBO), presso il Weizmann Institute of Science, Rehovot, Israele.

1993: Borsa di studio annuale, conferita dal Comitato promotore Telethon per lo studio delle malattie neuromuscolari, presso il Weizmann Institute of Science, Rehovot, Israele, nel laboratorio del Prof. David Yaffe.

Attivita’ didattica:
Supervisore del lavoro di tesi e del tirocinio post-laurea di uno studente per anno dei corsi di Laurea in Biologia Molecolare, Farmacia, Chimica e Tecnologia Farmaceutiche, Biotecnologie Farmaceutiche, Biotecnologie Sanitarie.
Componente del collegio docenti del Corso di Dottorato in Scienze Biomediche ed è supervisore di studenti di dottorato.
Titolare dell'insegnamento:
di Patologia Generale per il Corso di Laurea in Ostetricia, Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università di Padova (dal 2011);
di Citopatologia e Patologia Molecolare, corso integrato di Patologia e Fisiopatologia Generale, per il Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia, Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università di Padova (dal 2009). Per gli stessi anni ha svolto didattica di supporto nelle esercitazioni di Istopatologia per il corso integrato di Patologia e Fisiopatologia Generale, Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia, Università di Padova.
La Dr. Pizzo è tutore presso la Scuola Galileiana di Studi Superiori dell’Università degli Studi di Padova, Classe Scienze Naturali, disciplina Scienze Biomediche (dal 2014).

Lecturer's Curriculum (PDF): 68F31EE0250D2004E4C42ED4981D3403.pdf

Research areas
Il principale argomento di ricerca della Dott.ssa Pizzo è l'alterazione dell'omeostasi del Ca2+ in forme familiari della patologia di Alzheimer (Familial Alzheimer Disease, FAD). In particolare, nel laboratorio è stato definito come alcune forme mutate di presenilina-2 associate alla malattia ereditaria alterano il metabolismo cellulare di questo ione. Tali studi sono stati compiuti sia in modelli cellulari sperimentali che in fibroblasti primari di pazienti affetti da FAD e hanno dimostrato che i mutanti di presenilina-2 determinano una riduzione del contenuto di Ca2+ dei depositi intracellulari e non un “Ca2+ overload”, come precedentemente proposto. Tale alterazione nei livelli di calcio intracellulare risulta essere un evento precoce e potrebbe essere determinante nella patogenesi della demenza: sono stati perciò condotti ulteriori studi per individuare il meccanismo tramite cui le preseniline inficiano il contenuto di Ca2+ intracellulare sia in modelli cellulari che animali. Più recentemente l’attenzione è stata posta sull’interazione funzionale tra reticolo endoplasmico e mitocondri ed è stato definito il ruolo giocato dalla presenilina 2 in questa funzionalità e le sue alterazioni legate all’espressione di presenilina 2 mutata associata alla forma familiare della malattia.

Inerente allo stesso filone di ricerca, è stata la massa a punto, in collaborazione con la Dott.ssa De Giorgi dell'INSERM E347 di Bordeaux, di un nuovo strumento di misura biomolecolare per quantificare l'attività della gamma-secretasi in cellule vive. Tale enzima risulta essere un target molto importante della ricerca farmacologica in quanto responsabile della formazione del peptide amiloidogenico formante le placche cerebrali. L'applicazione del saggio cellulare per lo screening in larga scala di composti modulatori l'attività gamma-secretasica è in via di sviluppo in collaborazione con la ditta biotecnologica Fluofarma di Bordeaux.

La ricerca della Dott.ssa Pizzo si è anche focalizzata sulle vie di segnalazione intracellulare dipendenti da Ca2+. In particolare, è stato approfondito il ruolo di organelli intracellulari, come i mitocondri, i perossisomi e l’apparato del Golgi, come possibili attori in questo scenario. A questo scopo sono state utilizzate delle nuove sonde per il Ca2+ geneticamente modificate che si basano sul fenomeno di FRET (Fluorescence Resonance Energy Transfer) specificamente indirizzate a queste strutture.
Inoltre, collaborando con diversi gruppi di ricerca, la Dott.ssa Pizzo ha studiato l'alterazione dell'omeostasi intracellulare del Ca2+ in diversi processi fisio-patologici, come l’attivazione dei linfociti T, il meccanismo di tossicità di neurotossine di serpente e il meccanismo di difesa anti-ossidante di certe sostanze.

Publications


Lecturer's Publications (PDF): 68F31EE0250D2004E4C42ED4981D3403.pdf

List of taught course units in A.Y. 2019/20
Degree course code (?) Degree course track Course unit code Course unit name Credits Year Period Lang. Teacher in charge
ME1727 COMMON MEP5071040 16 3rd Year (2019/20) Annual ITA MARCO SANDRI
ME1846 999PD MEN1033496 6 1st Year (2019/20) Second
semester
ITA PAOLA PIZZO